Qui abbiamo raccolto tutte le migliori risorse online per seguire gli eventi legati alle Elezioni Amministrative del Comune di Agrigento, che si terranno il 4 e 5 Ottobre 2020. La tornata elettorale sarà utile per decretare la nuova composizione del Consiglio Comunale di Agrigento e per l’elezione del Sindaco.

L’Assessore Regionale delle Autonomie Locali e della Funzione Pubblica – Bernardette Felice Grasso – ha indetto le elezioni amministrative 2020 per l’isola con decreto assessoriale numero 243 firmato il 10 Agosto 2020. La competizione elettorale interesserà 62 Comuni, incluso Agrigento.

Che giorno si vota?

Le elezioni per il Sindaco e il Consiglio Comunale si terranno il 4 e 5 Ottobre 2020, con eventuale secondo turno di “ballottaggio” stabilito per il 18 e 19 Ottobre 2020. Le elezioni si svolgeranno, si presume, nella giornata di domenica, con le urne che rimarranno aperte nel seguente orario:

  • Domenica 04/10 dalle ore 07:00 fino alle ore 23:00.
  • Lunedì 05/10 dalle ore 07:00 alle ore 14:00.

Scopriamo i Candidati a Sindaco

Qui l’elenco sempre aggiornato dei Candidati a ricoprire la carica di Primo Cittadino di Agrigento e le relative Pagine Social ufficiali nel quale vengono pubblicate news, programmi, liste collegate e aggiornamenti sul candidato.

Quali sono le Liste Politiche e le Liste Civiche

  • Forza Italia
  • Partito Democratico
  • Lega
  • Movimento 5 Stelle
  • Diventerà Bellissima
  • UDC
  • Facciamo Squadra per Agrigento (Lista Civica)
  • Cambiamo Rotta (Lista Civica)

Come funziona l’attuale Legge Elettorale

La Regione Sicilia, e di conseguenza Agrigento, seguono un sistema che ha subito profonde modifiche nel corso degli ultimi anni. Per essere eletto Sindaco già al primo turno, il candidato avrà bisogno del 40% dei voti e non più della maggioranza assoluta.

Essendo Agrigento un Comune con più di 15.000 abitanti, se nessun candidato dovesse ottenere al primo turno il 40% allora si procederà a un ballottaggio tra i due aspiranti primo cittadino più votati. Nel caso si dovesse verificare una perfetta parità, sarà eletto sindaco il candidato più anziano.

La Legge elettorale prevede che per garantire la formazione di una solida maggioranza e quindi una fattiva governabilità, alle liste collegate al candidato sindaco risultato vincitore verrà attribuito il 60% dei seggi. I restanti posti nel Consiglio verranno poi assegnati alle altre liste secondo il metodo proporzionale.

Alla divisione dei seggi, si andranno a eleggere a Agrigento in totale 30 consiglieri escluso il sindaco, saranno ammesse le liste e i gruppi di liste di candidati che avranno superato la soglia di sbarramento del 3% dei voti validi. Alle amministrative è possibile esprimere il voto disgiunto (consigliere e Sindaco di opposti schieramenti).

Calendario completo delle operazioni preparatorie per le Elezioni Amministrative

20 Agosto – Pubblicazione, a cura del Sindaco od organo straordinario del comune, del manifesto di convocazione dei comizi elettorali.

Dal 20 Agosto – Inizio del periodo in cui i consigli devono limitarsi ad adottare gli atti urgenti ed improrogabili (art. 31, comma 3, della legge 8 giugno 1990, n. 142, introdotto con l’art. 1, della l.r. 11 dicembre 1991, n. 48).

Entro il 30 Agosto – Compilazione, da parte dei responsabili degli uffici elettorali comunali, di un elenco in triplice copia dei cittadini che, pur essendo compresi nelle liste elettorali, non avranno compiuto, nel giorno fissato per le elezioni, il 18° anno di età (art. 33, primo comma, del T.U. n. 223/1967)

1 – 4 Settembre – Determinazione, da parte della giunta comunale, degli spazi per la propaganda elettorale di coloro che partecipano direttamente alla competizione elettorale (artt. 1 e 2, legge n.212/1956).

Entro il 4 Settembre – Iscrizione nelle liste elettorali degli elettori, per motivi diversi dal compimento del 18° anno di età (art. 32, quarto comma, T.U. n. 223/1967). Pubblicazione del manifesto di avviso agli elettori per la richiesta di iscrizione nello elenco delle persone idonee all’ufficio di scrutatore (art. 11, primo comma, del T.U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3).

4 – 9 Settembre – Presentazione alla segreteria del comune delle liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature a sindaco (artt. 17, penultimo comma, e 20, del T.U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3, e art. 1 della l. r. 15 settembre 1997, n. 35 e ss. mm. ii.).

Entro il 9 Settembre – Accertamento, da parte della giunta comunale, della esistenza e del buono stato delle urne, dei tavoli, delle cabine e dei tramezzi occorrenti alle varie sezioni elettorali. Trasmissione alla commissione elettorale circondariale, a cura del segretario comunale o di chi lo sostituisce legalmente, delle liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature a sindaco (artt. 17, ultimo comma, e 20 del T.U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3, e art. 1 della l. r. n. 35/97 e ss. mm. ii.).

10 Settembre – Termine ultimo per esame, approvazione, eventuali modificazioni o contestazioni delle liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature a sindaco da parte della commissione elettorale circondariale (artt. 18 e 21 del T.U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3, e art. 2 della l. r. 20 agosto 1994, n. 32, e art. 1 della l. r. 15 settembre 1997, n. 35 e ss. mm. ii.).

10-15 Settembre – Presentazione alla commissione elettorale comunale del comune della domanda per la iscrizione nell’elenco delle persone idonee all’ufficio di scrutatore (art. 11, primo e secondo comma, del T. U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3).

14 Settembre – 2 Ottobre – Stampa delle schede di votazione a cura della Prefettura – Ufficio Territoriale del Governo, confezione dei relativi pacchi per le singole sezioni elettorali e recapito ai comuni interessati.

17-24 Settembre – Affissione del manifesto recante l’annuncio al pubblico della data per il sorteggio degli scrutatori (art. 11, del T.U. approvato con D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3).

Entro il 19 Settembre – Affissione all’albo pretorio ed in altri luoghi pubblici, a carico del Sindaco, del manifesto recante le liste dei candidati al consiglio comunale e delle collegate candidature a sindaco (artt. 19, primo comma, e 22 del T.U. approvato con D.P.Reg. 20 agosto 1960, n. 3). Affissione all’albo pretorio del programma amministrativo dei candidati alla carica di sindaco (art. 1, quarto comma, l. r. n. 35/1997).

19-26 Settembre – Nomina degli scrutatori da parte della commissione elettorale comunale.

Dal 19 Settembre e fino alla chiusura delle operazioni di voto: Divieto di rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici e di voto degli elettori (art. 8, comma 1, legge 22 febbraio 2000, n. 28 e ss. mm. ii.).

Entro il 28 Settembre – Notifica agli interessati dell’avvenuta nomina a scrutatore

Dal 2 al 5 Ottobre – Quotidiana apertura dell’ufficio comunale, dalle ore 9,00 alle ore 18,00 e, nei giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto. Ritiro della tessera elettorale, personalmente, da parte degli elettori che non l’abbiano ricevuta. Eventuale rilascio del duplicato della tessera elettorale smarrita o divenuta inservibile, agli elettori che la richiedono personalmente (art. 1, comma 400 lettera g L. 27 dicembre 2013 n° 147 e ss. mm. ii.).

Entro il 1 Ottobre – Scadenza del termine entro cui gli elettori degenti o detenuti devono far pervenire al Sindaco del comune, nelle cui liste elettorali sono iscritti, la richiesta di esercitare il diritto di voto nel luogo di degenza o di detenzione (art. 34 D. P. Reg. 20 agosto 1960, n. 3, artt. 8 e 9, legge 23 aprile 1976, n. 136 e art. 1, l. r. 7 maggio 1977, n. 29 e ss. mm. ii.). Gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedire l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto nelle proprie dimore. Il Sindaco, appena pervenuta la richiesta, provvederà ad includere in appositi elenchi i nominativi dei richiedenti ed informerà, anche telegraficamente, i medesimi.

Ore 24.00 del 2 Ottobre – Fine delle facoltà di tenere comizi, riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta

3 Ottobre – Scadenza, alle ore 16,00, del termine per la presentazione alla segreteria comunale della designazione dei rappresentanti delle liste presso i singoli seggi e presso l’Ufficio Centrale.

Ore pomeridiane del 3 Ottobre – Costituzione degli Uffici elettorali di sezione ed autenticazione delle schede elettorali; controllo da parte dei presidenti dei
seggi elettorali, a cura dei Sindaci, del materiale occorrente per la votazione, nonché degli elenchi degli elettori degenti, dei detenuti che hanno ottenuto l’autorizzazione a votare nei luoghi di cura o di detenzione e degli elettori affetti da gravi infermità ammessi al voto domiciliare.

4 Ottobre – 5 Ottobre sino alle 14:00 (Giorni destinati alla votazione) – Divieto di ogni propaganda elettorale entro il raggio di 200 metri dall’ingresso delle sezioni elettorali (art. 9, secondo comma, legge n. 212/1956 e successive modifiche ed integrazioni).

Ultimate le operazioni di votazione e di riscontro dei dati, si dà inizio alle operazioni di scrutinio.

Entro giovedì 8 Ottobre: Completamento, da parte dell’Ufficio centrale o dell’Adunanza dei presidenti, delle operazioni elettorali per la proclamazione dei risultati delle elezioni del sindaco e del consiglio comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui